Le vittime non hanno religione

Ogni qual volta che leggo degli appelli da parte del Papa per l’uccisione dei cristiani non posso che ricordare il potente testo di John Donne (1572-1631). Le vittime degli odierni massacri non hanno né patria né religione. Sono sempre i nostri morti, siano ebrei, musulmani, cristiani o non credenti (termine questo sempre ambiguo).

“Nessun uomo è un’isola completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.
Se anche solo una nuvola venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse un promontorio, come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi, o la tua stessa casa. La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce,perché io sono parte dell’umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: essa suona per te.”

(John Donne,  Meditazione XVII, sulla malattia e la morte. ) 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...