Vera effigies

Tra gli strati documentali che costituiscono l’archeologia delle numerose Vite elaborate di Ignazio di Loyola, dalla fine del XVI  al XVIII secolo, si trova la Quomodo vera Ignatii imago depicta fuerit. La frustrazione di un artista al non poter rappresentare il volto di Ignazio di Loyola, operazione furtiva fatta all’insaputa del proprio Ignazio, ci colloca di fronte alla dimensione finzionale della scrittura biografica e più in generale della stessa scrittura della storia.

14apr2015 Il primo Sant'Ignazio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...