Chiffonnier

“Nella sua prima fase, la ricerca scientifica assomiglia un po’ a quella dello straccivendolo che, tirando fuori della spazzatura residui di pranzi o vestiti, fa di ciò che tiene in cima al suo fagotto come il sogno di quella casa in cui non potrà mai entrare, di quei pasti e di quell’intimità che gli resteranno eternamente ignoti… In origine, lo storico non si comporta diversamente con i resti che va raccogliendo negli archivi o nei documenti.  Egli si applica a ricostruire un mondo che non avrà mai la possibilità di conoscere; è condannato perciò a restare sempre lo stesso: può trovare l’altro -il passato- soltanto attraverso la sua immaginazione… Così, anche a me capitava di trovarmi a passare in mezzo a tanti defunti, strappando loro qualche parola perduta che non sarei mai stato in grado di pronunciare. In fondo, in questi frammenti del loro linguaggio che, senza che me me accorgessi, mi comunicavano la loro irrimediabile assenza, non facevo altro che ripetere le mie stesse parole.”
(Storia e Struttura in Storia e Psicoanalisi. M. de Certeau)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...