L’eletto

San Gregorio I. Botteghe di Carlo Saraceni 1579-1620

“Dopo molti anni, come ho letto, a Roma, la città gloriosa di rovine, morì il successore degli apostoli e vicario di Cristo… Ma dalla sua morte e dalla ardente questione chi dopo di lui dovesse occupare il sacro seggio… nacquero grandi e sanguinose contese, che Dio sembrava non volesse appianare … uno scisma divideva il popolo e due avverse fazioni, ognuna delle quali proclamava unico degno candidato al trono del mondo… Lo Spirito Santo non aveva preso alcuna parte alle due candidature: erano soltanto opera umana e io debbo confessare con vergogna che ad esse non erano estranee né corruzioni né intrighi e che la molla di tutto era la brama del potere dei vari partiti … Di un conclave se ne fecero due: Simmaco fu consacrato in Laterano e Eulalio in S. Pietro … Atroci insulti si scagliavano e si adoperavano di escogitarne sempre nuovi e più atroci: ‘Rovina della chiesa’, ‘Radice del peccato’, ‘Araldo del diavolo’… Eulalio che era molto grosso e sanguigno, troppo eccitato nell’imprecare fu preso da un colpo apoplettico e morì. Ma il destino raggiunse presto anche Simmaco… Ora viveva a Roma un uomo pio di antica stirpe … un certo Sesto Anicio Probo abitava nel palazzo dei padri …nella quinta regione vicino alla via Lata… La mattina, nella basilica degli apostoli Filippo e Giacomo, vicina al suo palazzo, aveva partecipato con fervore alle preghiere generali… si era forse addormentato nel profumo dei lauri riscaldati dal sole, perché ebbe una visione … vide e udì una voce cosa che profondamente lo commose… Davanti a lui sul trifoglio del prato c’era un agnello, che sanguinava e gli parlava. Sanguinava da un lato e parlava con tremula voce ma pur penetrante dolcissimamente nel cuore: ‘Probo, Probo, ascoltami! Grandi cose voglio annunziarti!’ … Habetis Papam. Vi è stato eletto un Papa. La vostra preghiera è stata ascoltata e la scelta è avvenuta ma tu sei eletto a conoscerla per primo e a provvedere in conseguenza. Basta che tu creda. Anche l’eletto deve credere, per difficile che gli riesca. Ogni elezione è difficile a comprendere ed è inaccessibile alla ragione’
Lasciami udire -rispose Probo singhiozzando- come si chiama?
‘Gregorius’ … [il penitente sullo scoglio in mezzo al mare] Egli passò attraverso la cristianità sopra un cavallo bianco coperto di porpora, il volto liberato dalla barba, virilmente bello; e di giorno in giorno cresceva il numero di coloro che si affollavano in torno a lui… Egli separò, per primo, onore e dignità dell’ufficio ecclesiastico dalla dignità o indegnità di chi lo esercita … La fama di grande peccatore, di un peccatore che aveva passato diciassette anni su una roccia e che Dio aveva elevato al trono dei troni, lo precedeva … la tendenza di Gregorio a sciogliere fu per tutta la sua vita più forte che la tendenza a legare.”
(T. Mann, L’eletto)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...