Quando l’arte è fede

Abbondano i discorsi che presentano l’arte in congiunzione con la religione o con la fede, spesso senza determinare precisamente di quale fede si tratti. Il binomio “Arte e fede” da una parte indica un patrimonio che va dall’arte paleocristiana al barocco e dall’altra sancisce  una specie di divorzio che precisamente non c’era quando quell’arte si creava. “Arte e fede” è un binomio anacronistico a 360 gradi.

L’inchiesta realizzata dal Corriere della Sera sulle chiese abbandonate e saccheggiate a Napoli potrebbe essere un buon motivo di riflessione sulla “testimonianza” del “patrimonio religioso”. Queste chiese parlano di tante cose: del degrado dell’amministrazione, delle truffe dei restauri, di spazi non più vissuti. Queste immagini, per chi voglia vedere, testimoniano la rovina di una certa religiosità, ci raccontano di quando l’arte era una fede.

http://static2.video.corriereobjects.it/widget/swf/PolymediaCorriere.swf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...