La inquietante storia di Marianna

Conoscete la storia di Marianna? Marianna sembra sia una signora originaria del Lazio. Marianna viene chiamata una “consumatrice intelligente”. Marianna non ha degli euro nel suo portafoglio, ha dei dollari, forse meglio così, o forse è una svista nella traduzione. La povera Marianna non si può permettere litri di botoxlifting. Marianna ha 50 anni, ma da quando usa Hydraxil & Vellura ne dimostra 17. Tutto bene, se non che ha dovuto rifare la patente di guida, suoi figli non la riconoscono più e il suo marito l’ha lasciata perché accusato di molestare una minorenne.  Tutto è successo così veloce, in appena 14 giorni.
Questa pubblicità truffaldina è stata annoverata tra gli avvisi ingannevoli di Politifact che segue le promesse dei politici e non solo. Ahimè, Politifact dedica la sua attenzione solo ai politici statunitensi.  Potete vedere questi giorni il grado di veracità delle promesse fatte nell’ultima campagna elettorale negli USA.
Sembrerebbe vero che la nostra conoscenza sta cambiando con l’uso della rete. Alcuni annunciano una crisi della conoscenza, il calderone Internet, la frantumazione della informazione, l’indebolimento della memoria, l’esaltazione del plagio, la saggezza che dipende dal numero delle visite e dei pollici in su. Forse è vero, ma ci sono pagine come PolitifactLa conoscenza è entrata a far parte di una rete: “Quando la conoscenza entra a far parte di una rete, la persona più intelligente della stanza non è la persona che tiene la lezione davanti a noi, né è la saggezza collettiva delle persone presenti. La persona più intelligente nella stanza è la stanza stessa: la rete che unisce persone e idee presenti, e le collega con quelle all’esterno”. Questo concetto è quello che sviluppa David Weinberger in “La stanza intelligente. La conoscenza come proprietà della rete [Rethinking Knowledge Now that the Facts Aren’t the Facts, Experts Are Everywhere, and the Smartest Person In the Room Is the Room]” (Codice, 2012). Buona lettura.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...